Tivoli’s feeling good, è ora di stare bene

giovanni mantovani sindaco è ora

Cosa significa vivere in una città in cui si sta bene?

Una città è tante cose insieme: crocevia di contraddizioni, punto di incontro di popoli, culture, bisogni e saperi diversi, solitudini, frammentazioni.

Si sta bene in una città dove è possibile soddisfare i propri bisogni e dove bene comune e società civile, tra loro strettamente connessi, camminano insieme per rendere la città luogo di solidarietà concreta nei rapporti tra la comunità, condizione per lo sviluppo delle identità personali e collettive, incubatore di creatività e imprenditorialità e garanzia di libertà e giustizia sociale.

È ora di vivere in una città dove l’opinione di ciascuno è realmente importante nella costruzione del vivere associato, dove si viene ascoltati.
Si sta bene dove ciò che si condivide, si moltiplica.

È ora che questo stare bene si impadronisca di Tivoli per renderla davvero una città che risponde alle domande poste da chi abita e anima i suoi luoghi. Tivoli che diventa essa stessa la risposta alla domanda di benessere.

Sentirsi bene non è un qualcosa di dato e di immutabile ma nasce dalle prospettive, dalle idee e dalle azioni che donne e uomini compiono giornalmente prendendosi cura dell’ambiente in cui vivono e delle persone che lo abitano.

Se è vero che soltanto alla fine di un viaggio si può dire se si sia stati davvero felici in un giro di partita doppia tra gioie e dolori, è altrettanto vero che è nel cammino che si generano gioia e dolore, incanto e disincanto, speranza e delusione, giustizia e ingiustizia.
Vivere è camminare. E se da soli si va sicuramente più veloci è pur vero che non si arriva da nessuna parte.
Questa è la risposta alla domanda.

È ora per tutte e tutti di stare bene riscoprendo il senso più autentico di essere una comunità. Che parte insieme e torna insieme. Non lasciando indietro nessuno.

D’una città non godi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda.
(I. Calvino, Le Città Invisibili)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *