Archivio Tag: elezioni amministrative 2019

È ora di vivere bene a Tivoli Terme

Meraviglia.
La meraviglia di cui parliamo nelle premesse del programma di Giovanni Mantovani e di IdeAzioni riguarda anche Tivoli Terme e le aree abitate vicine.

Respirare aria pulita; vivere in sicurezza; avere parchi e giardini pubblici curati quotidianamente; poter frequentare luoghi per il tempo libero e lo sport; partecipare alla creazione della cultura dal basso e partecipare a manifestazioni culturali e iniziative; avere nel proprio quartiere tutti i servizi comunali; abitare luoghi belli, vivibili e decorosi; muoversi velocemente dentro e fuori il quartiere; usufruire di nuove opportunità di lavoro.
Gli abitanti di Tivoli Terme, dopo tanti anni di promesse, hanno diritto a tutto ciò. E noi faremo ogni azione che è nelle nostre possibilità per poter assicurare ai cittadini di Bagni tutto questo.
E’ ora che Tivoli Terme diventi una Città nella Città.

E’ ORA DI VIVERE BENE A TIVOLI TERME

E’ ORA DI RESPIRARE ARIA PULITA
Sarà indispensabile l’installazione di centraline per il rilevamento continuo, 24 ore su 24, della qualità dell’aria in tutte le aree abitate di Tivoli Terme e dei quartieri limitrofi. L’impegno è di intervenire tempestivamente per eliminare ogni eventuale causa di inquinamento atmosferico rilevata.
Sarà definitivamente risolta la vicenda dell’area dell’ex polverificio Stacchini e degli insediamenti abusivi, con la bonifica e la realizzazione degli interventi previsti dagli strumenti urbanistici vigenti, nel rispetto dell’ambiente e della vivibilità.

E’ ORA DI STARE SICURI
Sarà installato un capillare sistema di videosorveglianza in tutte le aree urbanizzate del quartiere, sia a tutela della sicurezza dei cittadini sia per prevenire e combattere gli atti vandalici.
Almeno una pattuglia della polizia locale sarà sempre in servizio operativo nel quartiere.
Saranno organizzate periodicamente, in collaborazione con tutte le forze dell’ordine e in particolare nelle ore notturne, azioni mirate al controllo puntuale del territorio.
Saranno inoltre avviate iniziative per il controllo di vicinato e per la sicurezza partecipata.

E’ ORA DI AVERE LUOGHI PER LA CULTURA E IL TEMPO LIBERO
A Tivoli Terme sarà realizzata una delle officine comunali per l’arte e la cultura. Gli istituti scolastici saranno aperti anche nel pomeriggio e di sera per attività extra-didattiche.

Sarà aperta una sala lettura in cui i ragazzi potranno incontrarsi per studiare insieme.
I parchi e i giardini del quartiere dovranno tutti essere riqualificati, manutenuti e gestiti per assicurare sempre funzionalità e decoro.
Il bosco del Fauno, attraverso un concorso di idee, dovrà essere trasformato in un luogo a destinazione turistica, ricreativa e sportiva sia per gli abitanti sia per i visitatori.
A Tivoli Terme e nei quartieri limitrofi l’amministrazione destinerà fondi specifici per l’organizzazione di iniziative e manifestazioni, anche coinvolgendo le Terme Acque Albule.

E’ ORA DI AVERE TUTTI I SERVIZI COMUNALI
A Tivoli Terme sarà aperto uno sportello unico polifunzionale in cui i cittadini potranno accedere a tutti i servizi erogati dal Comune, senza mai doversi recare nella sede principale del municipio.
Sarà proposto al Comune di Guidonia di istituire in tavolo di concertazione permanente, con riunioni settimanali, per affrontare congiuntamente le tematiche di area.
Una volta al mese la Giunta comunale si riunirà a Tivoli Terme e incontrerà pubblicamente i cittadini, singoli o associati, alla presenza del Sindaco e degli Assessori.
Sarà realizzata una isola ecologica a Tivoli Terme e saranno predisposte azioni concrete e incisive per contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti.

E’ ORA DI VIVERE IN UN QUARTIERE BELLO E DECOROSO
Anche attraverso la ripresa delle attività dei contratti di quartiere, saranno avviati programmi di riqualificazione per assicurare livelli elevati di vivibilità e di decoro urbano in tutte le aree pubbliche di Tivoli Terme e delle aree abitate vicine.

E’ ORA DI MUOVERSI VELOCEMENTE

Il raddoppio della linea ferroviaria sarà la più grande opportunità di sviluppo dei prossimi 15 anni per Tivoli Terme: la possibilità di raggiungere velocemente Roma porterà nuovi residenti, nuovi servizi e l’aumento del valore degli immobili.
Sarà inoltre studiato e realizzato un nuovo sistema di collegamento veloce tra Tivoli Terme, Villa Adriana e Tivoli centro.
Le linee del trasporto pubblico locale dovranno essere riorganizzate per assicurare un servizio efficiente in tutte le aree urbanizzate di Tivoli Terme e dei quartieri limitrofi. Si dovrà trovare definitivamente una soluzione per far deviare il traffico veicolare della Tiburtina fuori dal centro abitato.

E’ ORA DI CREARE NUOVE OPPORTUNITA’ DI LAVORO
Anche a Tivoli Terme le azioni per un vero e definitivo sviluppo turistico dovranno creare nuove opportunità di lavoro per tutti. Non soltanto con la realizzazione del parco termale ma anche con lo sfruttamento, a fini ricreativi e culturali, delle aree delle cave del travertino.

Incontro con Pietro Bartolo

È ora di solidarietà. Quella che fa crescere le comunità.

Mercoledì 15 ne parliamo con Pietro Bartolo, medico di Lampedusa e candidato alle Elezioni Europee con Demos nelle liste del Partito Democratico.

Durante l’evento verranno proiettate parti del film “Fuocoammare”.

 

 

 

Campitelli feels good!

campitelli feels good

Un’occasione per incontrarci, per parlare, per ascoltare un po’ di musica. Anche per divertirci insieme.

Ci vediamo sabato 11 alle ore 20 presso piazza Campitelli. Suoneranno dal vivo Giordano Galli, Duo Peregrino e i The Curly’s Band. Seguirà il dj-set di Riccardo Ciccio Dee Mario.

Festa di apertura della campagna elettorale – 3 maggio

Per festeggiare l’inizio della campagna elettorale, abbiamo deciso di ritrovarci tutti insieme al Parco Sogno di Malala di Villa Adriana.

La giornata inizierà alle 16.00 con dei tornei di calcetto e di basket organizzati dai nostri giovani.
Verso le 16.30 partiranno anche dei laboratori per bambini dal nome “Storie Laboratori Trucchi e Palloncini: il bene comune, è questo il fiore!”.  I tornei e i laboratori proseguiranno per tutto il pomeriggio.

Alle 19 ci sarà l’intervento del candidato sindaco di Tivoli Giovanni Mantovani e di un rappresentante per ogni lista. Finiti gli interventi, alle 20 inizieranno i concerti. Suoneranno due gruppi: i Mai Col Germani e i The Curly’s band, per circa 50 minuti l’uno.
Per chiudere la serata ci sarà, dalle 22, il dj set di Ciccio Dee Mario.

Durante tutto l’evento saranno disponibili cibo e bevande presso lo stand interno al Parco.

Imprese, turismo e commercio, oggi possiamo scrivere il futuro di Tivoli e ridare speranze alla città.

Il lavoro è un tema delicato e fondamentale per la prossima amministrazione comunale. A Tivoli serve una progettualità seria per rilanciare il turismo ed un modello diverso per sostenere le imprese. Serve un destination manager ed uno Spazio Attivo come quello che la Regione ha aperto a Zagarolo.

Nonostante il tessuto produttivo tiburtino viva, da anni, una crisi da cui sembra difficile uscire le realtà imprenditoriali di Tivoli non vanno a caccia di fondi regionali. I dati emersi nel confronto con  l’assessore alle Attività Produttive della Regione Lazio Gian Paolo Manzella, imprenditori e commercianti, sono preoccupanti.

Su 625 imprese finanziate dalla Regione Lazio solo 7 sono di Tivoli, nel bando per l’artigianato su 126 finanziamenti erogati non ce n’è stato uno per le imprese di Tivoli e lo stesso sul fondo creatività.
Una situazione grave che si riflette, inevitabilmente, sui livelli occupazionali e sulla qualità del lavoro.

Al centro del nostro programma abbiamo messo il lavoro. Questa era una città estremamente ricca e non si è mai preoccupata di sviluppare la filiera turistica. Oggi che le cartiere non ci sono più, il travertino e l’ex Pirelli non assicurano più i livelli occupazionali di un tempo, la città vive un momento di grave crisi.

Oggi non possiamo più permetterci di pensare ai beni culturali come una mera attrazione. I numerosi ingressi registrati nelle Ville, pur se in gran quantità, hanno avuto scarse ricadute sul territorio.

Un punto è chiaro, per ripartire servono pianificazione, programmazione e progettazione. Nel turismo occorre partire da uno studio dei flussi turistici in città. E’ impensabile che non si sappiano quanti posti letto ci sono né quante persone, di che età, di che provenienza, hanno soggiornato da noi. Senza questi dati non si può fare una programmazione né sviluppare progetti turistici. Noi proponiamo l’introduzione della figura di un destination manager che curi lo sviluppo del settore.

Non solo turismo. A Tivoli occorre puntare e rilanciare anche l’imprenditoria. Se non siamo stati capaci di attrarre finanziamenti vuol dire che l’attuale modello non funziona e va cambiato. A Tivoli dobbiamo aprire uno Spazio Attivo come quello di Zagarolo. Si potrebbe fare alle Scuderie Estensi. Si tratta di un hub, un centro d’eccellenza, per favorire l’incontro tra il tessuto imprenditoriale ed i player nazionali ed internazionali. Un luogo che favorisca lo startup di nuove aziende e dove gli imprenditori possono trovare tutte le informazioni e l’aiuto necessario per partecipare ai bandi regionali ed europei.

Senza questi fondi è impossibile uscire da questa crisi. 

Il programma di Giovanni Mantovani

foto giovanni programma

È dall’esigenza di avere risposte che nasce IdeAzioni: l’unione delle forze progressiste, democratiche, riformiste, civiche e ambientaliste. Risposte ai bisogni, alle passioni, ai sogni.

Abbiamo raccolto centinaia di contributi da parte di tutti voi, nelle passeggiate di quartiere, con i questionari cartacei e sul web, con i tavoli tematici aperti. È al termine di questo intenso cammino di partecipazione attiva che abbiamo iniziato a scrivere il nostro programma.

Che resta aperto. Come il finale in uno di quei film di cui non vedi l’ora che esca il seguito.

Perché la partecipazione è un cammino senza fine che porta con sé trasparenza e garantisce la possibilità di ricostruire una comunità in grado di comprendere le scelte che la politica fa.

Ed è lungo questo cammino senza fine che continueremo a raccogliere quei bisogni, all’apparenza personali ma in realtà collettivi: mai dimenticare che c’è sempre qualcuno che ha il nostro stesso problema. Compito delle istituzioni è risolverlo per tutti, non per l’uno o per l’altro.

A tal proposito vogliamo che siano chiare due cose.
Non ci saranno più possibilità per nessuno, se non ci saranno opportunità uguali per tutti.
E non ci saranno più i conflitti di interesse che la storia, passata e recente, ci ha raccontato.
Inizia un viaggio che guarda lontano, ben al di là dei nostri confini, ben al di là dei prossimi cinque anni.

Ecco il programma in versione integrale:

Programma–Mantovani

Incontro con i musicisti tiburtini

invito musicisti tivoli

In questo incontro parleremo insieme della quotidianità di chi vive, o cerca di vivere, di Musica a Tivoli.
Esigenze e prospettive future affinché la Musica sia accessibile a tutti e funzioni come strumento di risveglio e miglioramento sociale.

Vogliamo, come coalizione, promuovere la più ampia partecipazione possibile nella discussione, nella ricognizione dei bisogni e nella elaborazione di proposte. Sono perciò invitati tutti i musicisti, tutte le associazioni culturali e tutti i cittadini interessati.

Ci vediamo sabato 6 aprile alle ore 18, presso il Teatrino Comunale di Tivoli in via del Collegio, 6

Tivoli’s feeling good, è ora di stare bene

giovanni mantovani sindaco è ora

Cosa significa vivere in una città in cui si sta bene?

Una città è tante cose insieme: crocevia di contraddizioni, punto di incontro di popoli, culture, bisogni e saperi diversi, solitudini, frammentazioni.

Si sta bene in una città dove è possibile soddisfare i propri bisogni e dove bene comune e società civile, tra loro strettamente connessi, camminano insieme per rendere la città luogo di solidarietà concreta nei rapporti tra la comunità, condizione per lo sviluppo delle identità personali e collettive, incubatore di creatività e imprenditorialità e garanzia di libertà e giustizia sociale.

È ora di vivere in una città dove l’opinione di ciascuno è realmente importante nella costruzione del vivere associato, dove si viene ascoltati.
Si sta bene dove ciò che si condivide, si moltiplica.

È ora che questo stare bene si impadronisca di Tivoli per renderla davvero una città che risponde alle domande poste da chi abita e anima i suoi luoghi. Tivoli che diventa essa stessa la risposta alla domanda di benessere.

Sentirsi bene non è un qualcosa di dato e di immutabile ma nasce dalle prospettive, dalle idee e dalle azioni che donne e uomini compiono giornalmente prendendosi cura dell’ambiente in cui vivono e delle persone che lo abitano.

Se è vero che soltanto alla fine di un viaggio si può dire se si sia stati davvero felici in un giro di partita doppia tra gioie e dolori, è altrettanto vero che è nel cammino che si generano gioia e dolore, incanto e disincanto, speranza e delusione, giustizia e ingiustizia.
Vivere è camminare. E se da soli si va sicuramente più veloci è pur vero che non si arriva da nessuna parte.
Questa è la risposta alla domanda.

È ora per tutte e tutti di stare bene riscoprendo il senso più autentico di essere una comunità. Che parte insieme e torna insieme. Non lasciando indietro nessuno.

D’una città non godi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda.
(I. Calvino, Le Città Invisibili)

Il coraggio cambia tutto

giovanni mantovani sindaco

Sono figlio di questa città che tanto mi ha dato e continua a darmi facendomi crescere come uomo e come cittadino.
Un cittadino come tanti, impegnato da sempre nel mondo dell’associazionismo sportivo e del volontariato. Una palestra di vita che mi ha aiutato a rendermi conto di non essere mai da solo, ma sempre immerso in una comunità. Grande o piccola che sia.

Cinque anni fa ho iniziato a dedicarmi in maniera più diretta all’attività politica cercando di dare un contributo in favore della collettività.Fare politica non è esercitare un mestiere freddo, separato e fine a se stesso, ma è l’arte di intrecciare la propria vita a quella degli altri, sforzandosi di cooperare per condividere le scelte fondamentali che riguardano il governo del territorio e la qualità della vita.

Per questo ho deciso di candidarmi a Sindaco di Tivoli e di mettere a disposizione tutte le mie energie in questa sfida che ambisce a essere progetto di governo.

Perché c’è sempre una battaglia da fare per chi ha voglia di battersi. Senza giocare a nascondino. Scegliendo il campo di battaglia senza subirlo.

La sfida per il governo della città si vince soltanto stando insieme, uniti nei valori di solidarietà e di impegno sociale e civile. Con i piedi ben saldati a terra, sguardo ad altezza del mondo e contribuendo, ciascuno con le proprie energie migliori.
Né voli pindarici né progetti irrealizzabili ma i sogni migliori impastati alla realtà.

Di questo campo aperto ne sono protagonisti singoli cittadini, associazioni di promozione, movimenti, partiti, comitati, reti. Con loro parte un viaggio straordinario. Da qui al futuro a venire. Camminiamo insieme vecchi e nuovi compagni di viaggio, spinti dai sorrisi e dall’entusiasmo contagioso dei volontari, giovani e proprio per questo con la rotta da percorrere già chiara nella testa e nel cuore.

Gonfiamo i polmoni e soffiamo sulle nostre vele, imprimendogli la direzione che abbiamo nell’animo con l’aspirazione di cambiare questo pezzo di mondo qui e ora. Con la consapevolezza di chi va a cercare il dolore, il dissenso e la rabbia quartiere per quartiere. Con l’umiltà di chi mette a disposizione le proprie competenze senza diventarne prigioniero.

Il coraggio cambia tutto.