Archivio Tag: giovanni mantovani

Incontro con Pietro Bartolo

È ora di solidarietà. Quella che fa crescere le comunità.

Mercoledì 15 ne parliamo con Pietro Bartolo, medico di Lampedusa e candidato alle Elezioni Europee con Demos nelle liste del Partito Democratico.

Durante l’evento verranno proiettate parti del film “Fuocoammare”.

 

 

 

Campitelli feels good!

campitelli feels good

Un’occasione per incontrarci, per parlare, per ascoltare un po’ di musica. Anche per divertirci insieme.

Ci vediamo sabato 11 alle ore 20 presso piazza Campitelli. Suoneranno dal vivo Giordano Galli, Duo Peregrino e i The Curly’s Band. Seguirà il dj-set di Riccardo Ciccio Dee Mario.

Festa di apertura della campagna elettorale – 3 maggio

Per festeggiare l’inizio della campagna elettorale, abbiamo deciso di ritrovarci tutti insieme al Parco Sogno di Malala di Villa Adriana.

La giornata inizierà alle 16.00 con dei tornei di calcetto e di basket organizzati dai nostri giovani.
Verso le 16.30 partiranno anche dei laboratori per bambini dal nome “Storie Laboratori Trucchi e Palloncini: il bene comune, è questo il fiore!”.  I tornei e i laboratori proseguiranno per tutto il pomeriggio.

Alle 19 ci sarà l’intervento del candidato sindaco di Tivoli Giovanni Mantovani e di un rappresentante per ogni lista. Finiti gli interventi, alle 20 inizieranno i concerti. Suoneranno due gruppi: i Mai Col Germani e i The Curly’s band, per circa 50 minuti l’uno.
Per chiudere la serata ci sarà, dalle 22, il dj set di Ciccio Dee Mario.

Durante tutto l’evento saranno disponibili cibo e bevande presso lo stand interno al Parco.

Il programma di Giovanni Mantovani

foto giovanni programma

È dall’esigenza di avere risposte che nasce IdeAzioni: l’unione delle forze progressiste, democratiche, riformiste, civiche e ambientaliste. Risposte ai bisogni, alle passioni, ai sogni.

Abbiamo raccolto centinaia di contributi da parte di tutti voi, nelle passeggiate di quartiere, con i questionari cartacei e sul web, con i tavoli tematici aperti. È al termine di questo intenso cammino di partecipazione attiva che abbiamo iniziato a scrivere il nostro programma.

Che resta aperto. Come il finale in uno di quei film di cui non vedi l’ora che esca il seguito.

Perché la partecipazione è un cammino senza fine che porta con sé trasparenza e garantisce la possibilità di ricostruire una comunità in grado di comprendere le scelte che la politica fa.

Ed è lungo questo cammino senza fine che continueremo a raccogliere quei bisogni, all’apparenza personali ma in realtà collettivi: mai dimenticare che c’è sempre qualcuno che ha il nostro stesso problema. Compito delle istituzioni è risolverlo per tutti, non per l’uno o per l’altro.

A tal proposito vogliamo che siano chiare due cose.
Non ci saranno più possibilità per nessuno, se non ci saranno opportunità uguali per tutti.
E non ci saranno più i conflitti di interesse che la storia, passata e recente, ci ha raccontato.
Inizia un viaggio che guarda lontano, ben al di là dei nostri confini, ben al di là dei prossimi cinque anni.

Ecco il programma in versione integrale:

Programma–Mantovani

Tavolo tematico della Cultura

invito tavolo tematico cultura

Vi invito al quarto tavolo tematico, che avrà luogo venerdì 5 aprile alle ore 18. Questa volta parleremo insieme della cultura e delle politiche culturali che una volta eletto sindaco porterò avanti.

Vogliamo, come coalizione, promuovere la più ampia partecipazione possibile nella discussione, nella ricognizione dei bisogni e nella elaborazione di proposte. Sono perciò invitati tutte le associazioni culturali e tutti i cittadini interessati.

Tivoli’s feeling good, è ora di stare bene

giovanni mantovani sindaco è ora

Cosa significa vivere in una città in cui si sta bene?

Una città è tante cose insieme: crocevia di contraddizioni, punto di incontro di popoli, culture, bisogni e saperi diversi, solitudini, frammentazioni.

Si sta bene in una città dove è possibile soddisfare i propri bisogni e dove bene comune e società civile, tra loro strettamente connessi, camminano insieme per rendere la città luogo di solidarietà concreta nei rapporti tra la comunità, condizione per lo sviluppo delle identità personali e collettive, incubatore di creatività e imprenditorialità e garanzia di libertà e giustizia sociale.

È ora di vivere in una città dove l’opinione di ciascuno è realmente importante nella costruzione del vivere associato, dove si viene ascoltati.
Si sta bene dove ciò che si condivide, si moltiplica.

È ora che questo stare bene si impadronisca di Tivoli per renderla davvero una città che risponde alle domande poste da chi abita e anima i suoi luoghi. Tivoli che diventa essa stessa la risposta alla domanda di benessere.

Sentirsi bene non è un qualcosa di dato e di immutabile ma nasce dalle prospettive, dalle idee e dalle azioni che donne e uomini compiono giornalmente prendendosi cura dell’ambiente in cui vivono e delle persone che lo abitano.

Se è vero che soltanto alla fine di un viaggio si può dire se si sia stati davvero felici in un giro di partita doppia tra gioie e dolori, è altrettanto vero che è nel cammino che si generano gioia e dolore, incanto e disincanto, speranza e delusione, giustizia e ingiustizia.
Vivere è camminare. E se da soli si va sicuramente più veloci è pur vero che non si arriva da nessuna parte.
Questa è la risposta alla domanda.

È ora per tutte e tutti di stare bene riscoprendo il senso più autentico di essere una comunità. Che parte insieme e torna insieme. Non lasciando indietro nessuno.

D’una città non godi le sette o settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda.
(I. Calvino, Le Città Invisibili)

Il coraggio cambia tutto

giovanni mantovani sindaco

Sono figlio di questa città che tanto mi ha dato e continua a darmi facendomi crescere come uomo e come cittadino.
Un cittadino come tanti, impegnato da sempre nel mondo dell’associazionismo sportivo e del volontariato. Una palestra di vita che mi ha aiutato a rendermi conto di non essere mai da solo, ma sempre immerso in una comunità. Grande o piccola che sia.

Cinque anni fa ho iniziato a dedicarmi in maniera più diretta all’attività politica cercando di dare un contributo in favore della collettività.Fare politica non è esercitare un mestiere freddo, separato e fine a se stesso, ma è l’arte di intrecciare la propria vita a quella degli altri, sforzandosi di cooperare per condividere le scelte fondamentali che riguardano il governo del territorio e la qualità della vita.

Per questo ho deciso di candidarmi a Sindaco di Tivoli e di mettere a disposizione tutte le mie energie in questa sfida che ambisce a essere progetto di governo.

Perché c’è sempre una battaglia da fare per chi ha voglia di battersi. Senza giocare a nascondino. Scegliendo il campo di battaglia senza subirlo.

La sfida per il governo della città si vince soltanto stando insieme, uniti nei valori di solidarietà e di impegno sociale e civile. Con i piedi ben saldati a terra, sguardo ad altezza del mondo e contribuendo, ciascuno con le proprie energie migliori.
Né voli pindarici né progetti irrealizzabili ma i sogni migliori impastati alla realtà.

Di questo campo aperto ne sono protagonisti singoli cittadini, associazioni di promozione, movimenti, partiti, comitati, reti. Con loro parte un viaggio straordinario. Da qui al futuro a venire. Camminiamo insieme vecchi e nuovi compagni di viaggio, spinti dai sorrisi e dall’entusiasmo contagioso dei volontari, giovani e proprio per questo con la rotta da percorrere già chiara nella testa e nel cuore.

Gonfiamo i polmoni e soffiamo sulle nostre vele, imprimendogli la direzione che abbiamo nell’animo con l’aspirazione di cambiare questo pezzo di mondo qui e ora. Con la consapevolezza di chi va a cercare il dolore, il dissenso e la rabbia quartiere per quartiere. Con l’umiltà di chi mette a disposizione le proprie competenze senza diventarne prigioniero.

Il coraggio cambia tutto.